FAST CORRIDOR: Nord Ovest dà l’addio alle code in dogana

Le operazioni doganali sono il nodo principale delle spedizioni internazionali. La procedura standard alternativa allo sdoganamento al porto (procedura costosa a dai tempi incerti) prevede infatti lo svolgimento delle pratiche e l’emissione del documento doganale di transito T1 presso il terminal container di entrata della merce, operazione che, alla luce della situazione di costante congestionamento delle dogane portuali, si traduce in interminabili code e allungamento dei tempi di transito.

Tutto ciò sarà un lontano ricordo per le nostre spedizioni: la Nord Ovest Spa è lieta di annunciare di essere il primo spedizioniere italiano ad avere ottenuto l’autorizzazione ad operare nell’ambito del FAST CORRIDOR per le operazioni di trasporto via gomma dai principali terminal portuali liguri al proprio magazzino di temporanea custodia in Mondovì (provincia di Cuneo).

Fast Corridor: l’infrastruttura immateriale per le operazioni doganali

Cosa comporta la procedura Fast Corridor? In breve, maggiore efficienza e rapidità del passaggio in dogana e delle spedizioni. Grazie a questa infrastruttura immateriale, infatti, le operazioni doganali vengono espletate presso nodi logistici inland, evitando il passaggio delle merci alle dogane portuali.
A proposito di Fast Corridor, è opportuno citare anche l’aggiornamento della normativa europea. Con l’entrata in vigore, il 1 maggio 2016, del Regolamento UE n. 952/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9 Ottobre 2013 – che istituisce il Nuovo Codice Doganale dell’Unione (CDU) – è stata introdotta una nuova regolamentazione che coinvolge le modalità relative all’introduzione delle merci nel territorio doganale della UE, alla loro presentazione in dogana e alla disciplina della custodia temporanea, ivi comprese le condizioni e le modalità di spostamento delle merci tra diverse strutture di deposito per la temporanea custodia.

Fast Corridor: tutti i vantaggi

Il Fast Corridor o Corridoio Controllato autorizzato alla Nord Ovest consentirà di fare viaggiare le merci condizionate in container dal deposito di temporanea custodia del terminal di Genova Voltri e di Vado Ligure fino al deposito di temporanea custodia dell’azienda, su automezzi controllati da dispositivi satellitari gestiti dalla stessa azienda e collegati alle dogane. Il tutto anticipato dalla comunicazione diretta dal manifesto merci in arrivo della nave di sbarco.
L’utilizzo del Fast Corridor determina una decongestione delle aree portuali, una riduzione dei tempi di permanenza dei container al porto, una maggior sicurezza, grazie alla combinazione dei controlli documentali e del monitoraggio fisico del flusso di merci, una completa digitalizzazione del processo.

Un nuovo traguardo per Nord Ovest, una maggiore efficienza per le vostre spedizioni

Si tratta di un altro importante traguardo per la Nord Ovest Spa, azienda di logistica, spedizioni e operazioni doganali nata nel 1975 come piccola azienda a gestione familiare e divenuta, negli anni, uno dei maggiori player internazionali nel campo dei servizi alle imprese a 360°, tanto da essersi insignito per il secondo anno consecutivo, unica realtà cuneese, del Premio “Best Managed Companies” di Deloitte, riconoscimento nato per supportare e premiare le aziende che si distinguono per capacità organizzativa, strategia e performance.

Grazie al suo cuore doganale la Nord Ovest si fa carico con professionalità e rapidità di tutte le pratiche necessarie ad una corretta operazione gestione delle operazioni di import e di export, consentendo ai clienti di avere sempre accesso alla propria documentazione doganale attraverso un portale dedicato. La creazione di un corridoio veloce dai principali porti liguri ai propri magazzini doganali consente di poter offrire ai propri clienti un servizio più celere ed efficace, che verrà sicuramente apprezzato.

Vuoi saperne di più? Scrivi a consulting@nord-ovest.com.

nord-ovest-academy-formazione